Igiene orale e prevenzione

La prevenzione, in medicina, è definita come un'attività finalizzata a prevenire l'insorgenza delle malattie e a promuovere la salute, favorendo il benessere. 

Come in tutti gli ambiti mecidi e clinici, anche nella cura della propria bocca la prevenzione ricopre un ruolo di grande importanza che merita una quotidiana attenzione.

Il cavo orale, come tutto l'apparato digerente, è fisiologicamente colonizzato da una ricchissima flora batterica che svolge importanti funzioni di protezione delle mucose dall'attacco di microorganismi quali funghi e virus. Tali batteri, diffusi in tutto il cavo orale tendono tuttavia ad accumularsi a livello degli elementi dentali sotto forma di placca batterica. La placca è costituita da proteine di origine batterica e salivare, batteri, cellule epiteliali di sfaldamento, cibo ed acqua. E' una pellicola che aderisce alle superfici dentali ma che può essere rimossa con facilità tramite le setole dello spazzolino o dello scovolino interdentale ed il filo interdentale. Tale pellicola, tende a riformarsi in continuazione e solo una sua rimozione costante ne impedisce la calcificazione in tartaro (la cui rimozione al contrario necessita l'intervento di un odontoiatra od un igienista). La placca, inizialmente innocua, dopo pochi giorni di accumulo, viene popolata di batteri responsabili della carie e della malattia parodontale.

Grazie al miglioramento delle condizioni economiche, sociali e culturali della popolazione, fortunatamente tutti i pazienti usano più o meno frequentemente lo spazzolino da denti. Tuttavia usarlo, non necessariamente vuol dire usarlo bene. Per questo, un utilizzo inadeguato dello spazzolino, ancorchè costante può portare all'accumulo di placca e tartaro, eventualmente anche solo in alcune zone della bocca più difficilmente raggiungibili, e di conseguenza all'instaurarsi, in tali zone di processi cariosi o infiammazioni gengivali.

Anche un utilizzo impeccabile dello spazzolino da denti, non è in grado di garantire una pulizia completa delle superfici dentali. Le superfici e gli spazzi interdentali, come le aree al di sotto dei ponti infatti non possono essere pulite con lo spazzolino. Anche l'utilizzo dei vari colluttori presenti sul mercato risulta spesso inefficace. Pertanto solo l'impiego del filo interdentale e, ove necessario degli scovolini interdentali, possono garantire un mantenimento igienico corretto dei nostri denti.

La prevenzione inizia con una corretta educazione alimentare, l'educazione ad una quotidiana igiene orale e l' eliminazione delle abitudini viziate quali abuso di fumo ed alcool. In termini di incidenza più del 90% delle patologie orali riconoscono nella placca batterica e nel tartaro, il fattore causale principale.

In ogni caso comunque, anche in caso di sane e corrette abitudini, è buona norma accedere ad una igiene professionale ogni 4-6 mesi per eliminare la placca ed il tartaro che le quotidiane manovre di igiene orale non sono state in grado di rimuovere.

Visite periodiche dal vostro odontoiatra di fiducia, permetteranno inoltre di individuare eventuali problematiche prima dell'insorgenza dei sintomi rendendo le terapie più efficaci, rapide ed economiche.

IN COSA CONSISTE L'IGIENE PROFESSIONALE?

La pulizia dei denti è una ablazione professionale del tartaro che si effettua tramite l'utilizzo di strumenti ultrasonici e manuali e prevede la lucidatura delle superfici dentali per eliminare le macchie e sfavorire l'accumulo di nuova placca batterica

 

 


Richiedi maggiori informazioni





P.IVA 03157900543 | Privacy policy | Cookie policy | Credits

Scrivi

WhatsApp